tintura di cotone con bucce di cipolla

Dopo che ho finito di tingere le matasse di lana nel mio recente esperimento di tintura della lana della pelle di cipolla, sono stati lasciati dei bagni di tintura piuttosto potenti. Un peccato, ovviamente, lasciarlo andare sprecato. Ho deciso che tingere il cotone con le bucce di cipolla era in ordine! Fortunatamente, ho alcuni, che è stato persistente nella mia scorta per anni.

Questo filato di cotone è un filato coned greggi, che ho originariamente acquistato per strofinacci e simili. Si è scoperto un po ‘ troppo sottile per questo però, così è stato persistente nella scorta da allora. Ho candidato perfetto per qualche sperimentazione colorante!

Materiali

In questo esperimento, non ho dovuto preparare i bagni di tintura da soli perché ho usato quelli rimasti dal mio esperimento di tintura della lana. Inoltre, ho deciso di non mordere il filato di cotone, nonostante il fatto che ho letto che le fibre vegetali o cellulosiche sono più difficili da tingere rispetto alle fibre a base proteica come lana o seta. Ho anche letto che non c’era bisogno di mordere il cotone con la tintura della pelle di cipolla. Così ho deciso di fare il grande passo e andare avanti senza!

ho utilizzato i seguenti materiali:

  • filati di Cotone, 4 matasse di 100 g ciascuna
  • Detergente (senza enzimi)
  • cipolla Gialla della pelle bagno di tintura (secondo bagno di tintura)
  • cipolla Rossa di pelle bagno di tintura (secondo bagno di tintura)
  • guanti di Gomma, cucchiai inox
  • Acqua
  • Un modo per riscaldare le pentole, ho solo usato la mia stufa

un. Lavare il cotone

1. In primo luogo, come spiegato in questo post ho skeined il filato.

2. Successivamente, ho lavato il filato di cotone per rimuovere qualsiasi lanolina, olio di spin o altri detriti ancora presenti su di esso. Non puoi vederlo in questa foto, ma la mia acqua di lavaggio è diventata gialla! Un lavaggio molto necessario è apparso…

b. Tintura del cotone con bucce di cipolla

1. Nel caso in cui il filato si sia asciugato prima di arrivare a questo passaggio, è necessario immergerlo nuovamente in acqua. In tintura filato bagnato si distribuisce molto più uniformemente. Di solito è sufficiente circa mezz’ora di ammollo. Se il filo è ancora leggermente bagnato, puoi passare al passaggio 2.

2. In ciascuno dei bagni di tintura, ho messo 2 matasse di cotone e mi sono assicurato di immergere completamente tutto il filato. L’immagine qui sotto mostra il bagno di cipolla gialla sulla parte superiore e la buccia di cipolla rossa sulla metà inferiore.

3. Ho lasciato sobbollire il cotone per circa un’ora nel bagno di tintura. Successivamente, lo lascio raffreddare nel bagno di tintura durante la notte. L’immagine qui sotto mostra come il cotone sembrava la mattina successiva.

4. Risciacquare il filo con acqua tiepida, aggiungere un pizzico di aceto da cucina per fissare il colore. Risciacquare il tempo necessario fino a quando l’acqua non è limpida. Ricordati di indossare guanti di gomma, se non vuoi macchiarti le mani! Quindi puoi spremere l’acqua dal filo tinto e appenderla ad asciugare.

Ed ecco come appare il mio cotone dopo che si è completamente asciugato:

A sinistra 2 matasse di bucce di cipolla rossa su cotone non mordente e a destra bucce di cipolla gialla su 2 matasse di cotone non mordente. Il filo tinto di cipolla rossa è ora una sorta di crema brunastra. Il filo tinto di cipolla gialla ha trasformato una crema rosata. Tutto sommato, non una differenza molto drammatica.

Devo ammettere di essere un po ‘ deluso dal risultato del mio esperimento di tintura del cotone con bucce di cipolla. Questi colori mi danno associazioni sgradevoli con la vecchia biancheria intima, il tipo di colore che, mi fa apparire come ho appena strisciato da sotto una roccia. Era perché ho usato un secondo bagno di tintura? Filati greggi? O forse perché non ho mordenzato il cotone in anticipo?

Davvero non lo so. Una cosa è certa però: ci sarà un prossimo esperimento in futuro overdyeing questo cotone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.