Perché Paleo didn ' t fix my IBS

Ora che sono passati più di quattro anni da quando ho sentito parlare di diete “paleo”, ho riflettuto su come tali diete hanno funzionato per me. Quando ho sentito parlare di paleo, ho sicuramente pensato che fosse una soluzione a tutti i miei problemi e ha funzionato davvero bene per la maggior parte di loro. La rovina originale della mia vita nell’era pre-paleo, GERD, è sparita. Ma i miei sintomi IBS erano più difficili da risolvere e anche ora mi ritrovo a sperimentare. All’inizio, spesso pensavo che la soluzione fosse più “purezza” nella mia dieta. Pensavo che se fossi stato meglio con la mia dieta, i miei problemi sarebbero andati via. Ma IBS è troppo complesso per questo. E non sembra preoccuparsi molto dell’evoluzione. Mentre l’evoluzione può essere utile per ipotizzare, il mio intestino è il prodotto di una dieta subpar per quasi due decenni, e molti molti corsi di evoluzione. Penso a mia nonna materna che ha novant’anni e afferma di aver avuto mal di stomaco solo una volta nella vita. Rispetto al suo stomaco, il mio stomaco è una cosa piuttosto sfortunata.

Quindi, quando ho mangiato una dieta pura “paleo”, cosa è successo? I miei problemi di stomaco peggiorarono.

Fortunatamente ho trovato la SCD (dieta specifica di carboidrati). È davvero per le persone con problemi peggiori dei miei, ma mi ha fatto capire alcune delle cose che stavano succedendo, vale a dire che c’era qualcosa di sbagliato nel modo in cui elaboravo determinati carboidrati. Beh, non solo io, ma il mio microbioma nell’intestino. Stavano prendendo qualcosa che stavo mangiando e facendo una festa consumandola ed eruttando ogni tipo di cose cattive. Gonfiore, crampi, gas, attacchi di IBS-C e IBS-D sono stati il risultato.

Sfortunatamente SCD è troppo severo e non abbastanza severo. L’elenco “legale” degli alimenti SCD, come la tipica lista “paleo”, contiene alimenti che non riesco a digerire correttamente. I carboidrati specifici a cui sono sensibile non sono gli stessi di quelli di cui si occupa la SCD. Ho finito per diventare carnivoro per un po’, il che mi ha aiutato con molte cose, ma ho avuto altri sintomi su quella dieta (come la pressione sanguigna estremamente bassa) ed è piuttosto estremo di restrittivo. Penso anche che alcuni prodotti di fermentazione dei carboidrati siano importanti come gli acidi grassi a catena corta.

Non ho idea di dove ho incontrato per la prima volta Fodmap, che sta per

Ma la teoria è simile al SCD, che è che per alcune persone, alcuni carboidrati non vengono elaborati correttamente dall’intestino e finiscono per alimentare batteri cattivi. Ma penso che sia stato più utile per me perché scompone il problema in una varietà di potenziali cattivi con cui sperimentare. L’intolleranza al lattosio è il tipo più famoso e tutti gli altri tipi sono simili in quanto possono essere dose-dipendenti. Ecco perché ero così confuso all’inizio. A volte mangerei cibo potenzialmente cattivo X e mi sentirei bene e altre volte mi sentirei terribile. La quantità lo influenza, ma questa è la punta dell’iceberg, perché anche il contesto può influenzarlo. Ad esempio, con il fruttosio, la quantità di glucosio ingerito allo stesso tempo può influenzare la tolleranza.

Finora puoi vedere dove i miei esperimenti mi hanno lasciato rispetto alla tipica dieta paleo:

Sembra che io abbia qualche intolleranza al fruttosio, ma la mia tolleranza è relativamente alta. Posso mangiare una mela, ma se inizio a mangiare un mazzetto di mele secche (fruttosio più concentrato), allora inizio ad avere problemi.

Poi ci sono alimenti che posso tollerare quasi nessuno di, come verdure brassica come cavolfiore. Molte ricette “paleo” usano il cavolfiore al posto del riso. Sto molto peggio se mangio che rispetto al riso vero e in effetti ho scoperto che il riso lenisce il mio stomaco abbastanza bene quando è sconvolto, in particolare quando cotto in brodo come congee.

Sono ancora lacerato dal grano. Penso di aver provato ogni possibile tipo di grano a questo punto, compreso il grano che è stato fermentato per rimuovere il glutine e una varietà di grani “heritage”. Ancora non lo tolleravo, il che mi fa pensare che non si trattava mai di glutine per me, ma di fibre.

È anche piuttosto importante auto-sperimentare e non solo scrivere interi cibi perché contengono qualcosa che potrebbe essere il colpevole nel causare problemi con un altro cibo. Le cipolle sono un problema importante per me, ma ho scoperto che posso tollerarle abbastanza bene se sono cotte nell’oblio (ad esempio, in una salsa), il che mi libera di gustare alcuni deliziosi piatti indiani. I pomodori sono solo un problema per me crudo.

Penso che questo jives molto bene con l’idea evolutiva che la cottura era importante nell’evoluzione umana perché trasferito digestione al piccolo intestino piuttosto che il grande. Questo sembra essere esattamente ciò che sta accadendo qui. L’intestino crasso è dove avviene la fermentazione, quindi se i carboidrati fermentabili sono il problema, quindi cucinarli per renderli più disponibili per l’intestino tenue potrebbe aiutare. Naturalmente ci sono tutti i tipi di scienza cucina fantasia qui non sto entrando, che ho bisogno di ricerca ulteriormente. C’è anche il problema della tolleranza che migliora se si riesce a guarire il rivestimento intestinale e bilanciare i batteri intestinali in qualche modo. Penso che nel complesso la mia tolleranza sia migliorata man mano che ho mangiato più sano. Non tolleravo affatto il cibo piccante, che era praticamente una tragedia per me dal momento che lo amo, ma ora lo mangio abbastanza spesso senza problemi.

Ma le persone mi chiedono sempre di fare un post o una serie IBS. E non posso perché è stato solo uno strano esperimento di me che cerco di capire cosa posso tollerare ea quale livello. Ecco perché sono un grande sostenitore dell’auto-sperimentazione e non un grande fan del dogma dietetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.