Olivia Tourney Flatto

Di Daniel Dunaief

Non sono gemelli stupendi, ma un giorno il lavoro dedicato degli scienziati di marito e moglie Christopher Vakoc e Camila dos Santos può aiutare le persone a combattere contro una serie di tumori, dalla leucemia al cancro al seno.

Assistente professore al Cold Spring Harbor Laboratory, dos Santos ha recentemente vinto il prestigioso e molto ambito premio Pershing Square Sohn. Dos Santos, che studia il cancro al seno, riceverà funds 200.000 in fondi all’anno per i prossimi tre anni. Ha vinto lo stesso premio suo marito, professore associato al Cold Spring Harbor Laboratory, raccolto due anni prima per il suo lavoro utilizzando la tecnica di gene-editing CRISPR per studiare i percorsi molecolari coinvolti nella leucemia.

Dos Santos e Vakoc sono la prima famiglia di vincitori nei cinque anni di sostegno alla ricerca della Pershing Square Foundation nell’area di New York.”Il consiglio è stato molto preso da quanto sia originale il suo approccio e quanto sia premurosa al riguardo”, ha dichiarato Olivia Tournay Flatto, presidente della fondazione. “C’erano molti dati in fase iniziale che direbbero che le osservazioni che sta facendo sono interessanti da perseguire, ma che il National Institutes of Health non finanzierebbe. Sentivamo che questo era qualcosa di cui volevamo far parte.”

Dos Santos sta studiando i cosiddetti cambiamenti epigenetici che proteggono le donne dal cancro al seno se rimangono incinte prima dei 25 anni. Le donne che hanno gravidanze prima di quell’età cut-off hanno una diminuzione del 30-40 per cento nel cancro al seno, anche decenni dopo la loro gravidanza.

Dos Santos ha scavato in questo processo, guardando perché alcune donne che sono incinte prima di questa età sviluppano ancora il cancro al seno più tardi nella vita.

Lo scienziato di Cold Spring Harbor sta esplorando come le infezioni bloccano gli effetti protettivi della gravidanza. Non ha definito il gruppo di infezioni che potrebbero influenzare il rischio di cancro prima o dopo la gravidanza. L’ipotesi nel suo lavoro è che” l’intero processo che sta combattendo l’infiammazione potrebbe cambiare le cellule del seno”, che potrebbe ” togliere il vantaggio che la gravidanza porta.”

Se dimostra la sua teoria — che i cambiamenti nell’infiammazione potrebbero togliere i benefici di una gravidanza precoce — potrebbe definire i cambiamenti alle proteine e ai geni come biomarcatori per prevedere il rischio di cancro al seno, anche in caso di gravidanza precoce. Una delle sfide nel processo di candidatura in tre fasi per questo premio è stato quello di spiegare a un gruppo di esperti come quello che sta facendo era diverso da quello che gli altri stanno perseguendo. Il suo approccio è quello di guardare le cellule prima e durante il processo di trasformazione in cellule tumorali. Questa strategia ha portato all’ipotesi attuale, che è stata la base per la sua domanda per questo premio.

Per studiare il cancro al seno, dos Santos ha recentemente sviluppato un modello murino nel suo laboratorio, per vedere come la gravidanza cambia le lesioni pre-maligne. Quando i topi che stanno studiando hanno un gene che si trasformerebbe in cancro, alcuni di loro non sviluppano il cancro se sono già stati incinte. Quei topi che non sono stati incinte sviluppano il cancro. Usa questo modello di topo per porre domande su come la gravidanza cambia una cellula in modo tale che gli oncogeni non possano operare per trasformare una cellula in un cancro.

“Non stiamo solo studiando come funziona la prevenzione, ma stiamo anche imparando quali segnali rompono quella prevenzione”, ha detto dos Santos.

Dos Santos ha utilizzato gli esperimenti modello murino per testare un elemento insolito per la resistenza del cancro al seno umano. Le donne che raggiungono il loro secondo trimestre prima dei 25 anni, ma non danno alla luce un bambino, hanno la stessa resistenza, decenni dopo, al cancro al seno. Anche i topi le cui gravidanze durano attraverso l’equivalente del secondo trimestre sperimentano benefici epigenetici simili.

Ha testato topi che hanno una pseudo-gravidanza —che hanno livelli di ormone della gravidanza più alti senza essere incinta — per vedere se un ambiente di gravidanza simile trasmetterebbe la stessa resistenza. “Anche in quei casi, senza feto, senza embrione, senza nascita e senza allattamento, vediamo che l’epigenetica cambia”, ha detto dos Santos. La scienziata prevede di utilizzare i fondi di questo premio per eseguire esperimenti high-tech, come modelli di topi a cella singola, più e analisi dei tessuti umani che non sarebbe stata in grado di affrontare senza il finanziamento.

Dos Santos è grato per il finanziamento, che ha detto che non sarebbe stata in grado di garantire attraverso altri mezzi basati su “lo stadio siamo in questo momento”, ha detto. Il lavoro è “rischioso” e “provocatorio”, ma è anche ” fuori dagli schemi idee e esperimenti e approcci.”

Quando mette insieme tutte le varianti, il risultato rischioso potrebbe essere utile, portando a una migliore comprensione di come copiare o, forse, capire la natura per cercare di curare o prevenire il cancro.

Dos Santos ha detto di aver appreso del premio quando era su un treno sulla strada per la Giamaica, dove stava prendendo un volo per Washington, D. C. Ha detto che si è trasformata in una “macchina per mandare sms”, condividendo la buona notizia con tutti, incluso suo marito Vakoc, che l’ha chiamata non appena ha visto la notizia. “Era super felice”, ha ricordato.

Ha detto che Vakoc è stato particolarmente utile nel discutere il lavoro e nel guardare i loro figli Lucas e Marcus che hanno rispettivamente 8 e 5 anni. Ha anche ricevuto un aiuto inaspettato da lui prima di un ampio processo di screening finalista da sette a otto minuti.

Lei gli ha chiesto dell’intervista, e si è ricordato che c’erano cinque persone tra il pubblico e che non ha ricevuto così tante domande. Quando è apparsa per la sua intervista, ha visto circa 25 persone tra il pubblico e ha ricevuto numerose domande. In un certo senso, ha detto, il suo ricordo della sua esperienza potrebbe averla aiutata, perché non ha avuto il tempo di preoccuparsi delle dimensioni del pubblico o del numero di domande.

Dos Santos ha detto che i loro figli sono orgogliosi dei loro genitori per aver vinto premi per il loro lavoro sul cancro.

Quando i suoi figli sono arrabbiati con dos Santos, a volte avvertono, riflettendo la minaccia dei loro genitori di portare via la TV, che stanno andando a “portare via la tua epigenetica.”

Dos Santos ha detto che la coppia mantiene un sano equilibrio vita-lavoro. Lei è grata per il sostegno del marito, così come per l’ambiente e la competenza a Cold Spring Harbor Laboratory.

“Qui al laboratorio, non solo abbiamo la tecnologia per andare avanti, ma abbiamo anche un corpo di scienziati piuttosto eccezionale che è molto collaborativo”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.