Corte trova dipendente incinta non qualificato per svolgere il suo lavoro

Discriminazione gravidanza

Condividi

I giudici dovrebbero essere tenuti a offrire una sistemazione ragionevole di riprogrammazione per gli avvocati in stato di gravidanza? Se stai vivendo una gravidanza con complicazioni, potresti non essere in grado di svolgere le responsabilità sostanziali del tuo lavoro. In tali situazioni, puoi essere considerato “disabile” e ricevere protezioni di discriminazione ai sensi dell’Americans with Disabilities Act del 1990 (ADA).

Ma, a seconda dei fatti della tua situazione lavorativa, il tuo datore di lavoro può legalmente rifiutarsi di accogliere la tua condizione e persino licenziarti. Come può essere? Leggi il seguente caso per scoprirlo.

Kimberly Agee v. Mercedes-Benz U. S. International, Inc.

Kimberly Agee ha iniziato a lavorare in un impianto di assemblaggio per Mercedes-Benz nel 2005. Come parte regolare ed essenziale del suo lavoro, Agee doveva essere in grado di lavorare un orario flessibile e lavorare ore straordinarie.

Nel 2009, Agee ha preso un congedo a causa del cancro al seno. Agee è tornata al lavoro nel 2010, ma nel 2012, a seguito dei suoi trattamenti per il cancro al seno, Agee non ha potuto sollevare più di 15 sterline. Mercedes ha accolto la restrizione di sollevamento di Agee permettendole di lavorare in altre aree dell’impianto di assemblaggio.

Nell’aprile 2012, Agee è rimasta incinta. Il medico di Agee le ha dato una nota affermando che non doveva lavorare più di 40 ore a settimana. Questa nota non spiegava perché o per quanto tempo questa restrizione doveva essere in vigore. Mercedes ha chiesto queste informazioni in modo da poter trovare un altro lavoro per Agee, ma Agee non ha fornito le informazioni aggiuntive.

Nel maggio 2012, Mercedes ha messo Agee in congedo familiare non retribuito. Mercedes ha detto ad Agee che la sua restrizione di 40 ore a settimana potrebbe essere soddisfatta, ma solo se ha compilato i documenti di congedo medico di famiglia. Mercedes ha spiegato che a causa della necessità per Agee di essere in grado di lavorare gli straordinari e lavorare un orario flessibile, l’alloggio sarebbe durato solo per la durata della sua gravidanza. Infine, Mercedes ha detto che i documenti di congedo familiare dovevano essere restituiti entro maggio 25, 2012; altrimenti, Agee sarebbe considerato assente dal lavoro.

Il 20 giugno 2012, Mercedes ha nuovamente contattato Agee, chiedendole di chiarire la sua restrizione e fornire i documenti per il congedo familiare o tornare al lavoro il 25 giugno 2012. Mercedes ha avvertito che se Agee ha fatto né, lei sarebbe stata licenziata. Il 22 giugno 2012, Agee ha detto solo che non stava chiedendo un congedo familiare e che non si stava rifiutando di lavorare. Il 26 giugno 2012, Agee è stato licenziato.

Agee ha citato Mercedes in tribunale federale, sostenendo la discriminazione in violazione del ADA. La corte distrettuale si è pronunciata a favore di Mercedes, non trovando alcuna violazione ADA. Agee ha fatto appello all’undicesima Corte d’appello del circuito, che ha confermato la sentenza del tribunale distrettuale. Sia al tribunale distrettuale che alla corte di circoscrizione, il problema principale era se Agee fosse un individuo qualificato sotto l’ADA.

hours

Americans With Disabilities Act del 1990

L’ADA rende illegale per un datore di lavoro discriminare un individuo qualificato in base alla disabilità di un dipendente. L’ADA richiede anche ai datori di lavoro di fornire sistemazioni ragionevoli per la disabilità del dipendente.

Un individuo qualificato è un dipendente che è in grado di svolgere i compiti necessari del suo lavoro, indipendentemente dal fatto che il dipendente riceva sistemazioni ragionevoli.

Una disabilità è “un danno fisico o mentale che limita sostanzialmente una o più attività principali della vita.”I tribunali e la Commissione per le pari opportunità di lavoro (EEOC) hanno concluso che le complicanze della gravidanza possono costituire una disabilità sotto l’ADA.

Le sistemazioni ragionevoli sono modifiche apportate da un datore di lavoro per consentire a un individuo qualificato di completare le sue attività lavorative.

Durante il contenzioso, Mercedes ha sostenuto che l’incapacità di Agee di lavorare ore straordinarie significava che non doveva essere considerata una persona qualificata sotto l’ADA. Sulla base delle prove presentate, sia i tribunali distrettuali che quelli del circuito hanno convenuto che Mercedes aveva bisogno di lavoratori dell’impianto di assemblaggio per poter lavorare ore extra quando necessario a causa di circostanze impreviste e che questa capacità era essenziale per lo svolgimento del lavoro di Agee.

Il caso di Agee non è stato aiutato dal fatto che non ha rispettato le richieste del suo datore di lavoro di compilare i documenti di congedo familiare o spiegare perché e per quanto tempo sarebbe stata in vigore la restrizione di 40 ore a settimana.

Per ulteriori informazioni sull’ADA e sulla discriminazione in gravidanza, si prega di leggere “Fatti sull’Americans with Disability Act” sul sito Web dell’EEOC e alcuni dei nostri precedenti post sul blog, come “Discriminazione in gravidanza: nuove regole potenziali e guida EEOC” e “I datori di lavoro sono tenuti a ospitare dipendenti in stato di gravidanza?”

Riassumendo

  • A seconda del lavoro, il lavoro straordinario può essere considerato una funzione essenziale di quel lavoro.
  • Se un lavoro richiede a un dipendente disabile di lavorare ore straordinarie e il dipendente disabile non è in grado di lavorare quelle ore straordinarie, il dipendente potrebbe non essere un “individuo qualificato” ai sensi dell’ADA.
  • Le complicanze della gravidanza possono ricadere sotto le protezioni della disabilità ADA.
  • Quando si richiedono sistemazioni ragionevoli, i dipendenti disabili devono fare uno sforzo in buona fede per soddisfare le ragionevoli e pertinenti richieste di cooperazione del loro datore di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.